Incentivi Conto Energia

Conto Energia

Il Conto Energia è il programma europeo di incentivazione in conto esercizio della produzione di energia elettrica da fonte solare mediante impianti fotovoltaici connessi alla rete elettrica. Questo sistema d’incentivazione è stato introdotto in Italia con il Decreto Ministeriale del 28 luglio 2005 ed è attualmente regolato dal Decreto Ministeriale del 05 luglio 2012 (Quinto Conto Energia – VCE).

Tale Decreto è stato emanato per dare continuità al meccanismo di incentivazione degli impianti fotovoltaici in Conto Energia, già avviato con i precedenti decreti:

  • Primo Conto Energia DM 28/07/2005 e DM 06/02/2006
  • Secondo Conto Energia DM 19/02/2007
  • Terzo Conto Energia DM 06/08/2010
  • Quarto Conto Energia
  • Quinto Conto Energia DM 05/07/2012

Quarto Conto Energia

Ai sensi del DM 5 luglio 2012, il Quarto Conto Energia si applica esclusivamente a:

  • ai “Piccoli Impianti Fotovoltaici“, agli Impianti Fotovoltaici Integrati con caratteristiche innovative e agli Impianti a Concentrazione che entrano in esercizio prima del 27 agosto 2012;
  • ai “Grandi Impianti Fotovoltaici” iscritti in posizione utile nei Registri e che producono la certificazione di fine lavori entro 7 mesi (o 9 mesi per gli impianti di potenza superiore a 1 MW) dalla pubblicazione della relativa graduatoria;
  • agli Impianti Fotovoltaici realizzati sugli Edifici Pubblici e su aree delle Amministrazioni Pubbliche, che entrano in esercizio entro il 31 dicembre 2012.

Il meccanismo prevede l’incentivazione dell’energia elettrica prodotta dagli impianti fotovoltaici mediante una tariffa costante per 20 anni a partire dalla data di entrata in esercizio dell’impianto.

 

Quinto Conto Energia

Il Quinto Conto Energia cessa di applicarsi decorsi 30 giorni solari dalla data in cui si raggiungerà un costo indicativo cumulato degli incentivi di 6,7 miliardi di euro l’anno (comprensivo dei costi impegnati dagli impianti iscritti in posizione utile nei Registri), che sarà comunicata dall’AEEG – sulla base degli elementi forniti dal GSE attraverso il proprio Contatore fotovoltaico – con un’apposita deliberazione.

Le Tariffe Incentivanti del Quinto Conto Energia sono riconosciute alle seguenti tipologie tecnologiche:

  • Impianti Fotovoltaici, suddivisi per tipologie installative (art.7 DM 5 luglio 2012);
  • Impianti Fotovoltaici Integrati con caratteristiche innovative (art.8);
  • Impianti Fotovoltaici a Concentrazione (art.9);

Gli interventi ammessi per richiedere le tariffe incentivanti sono quelli di nuova costruzione, rifacimento totale o potenziamento, così come definiti dal Decreto.

Per beneficiare delle tariffe incentivanti è necessario che gli impianti fotovoltaici rispettino i requisiti descritti negli articoli 7, 8 e 9 del DM 05/07/12 e specificati nelle Regole Applicative per l’iscrizione al Registro e per il riconoscimento delle tariffe incentivanti.

Accesso ai meccanismi di incentivazione:

Il Quinto Conto energia prevede due distinti meccanismi di accesso agli incentivi, a seconda della tipologia d’installazione e della potenza nominale dell’impianto:

1. – Accesso diretto

Le seguenti categorie di impianti fotovoltaici accedono direttamente alle tariffe incentivanti (“accesso diretto”), inviando al GSE la richiesta di ammissione agli incentivi secondo le modalità descritte nella sezione “Come richiedere gli incentivi”:

  • Impianti Fotovoltaici di potenza fino a 50 kW realizzati su edifici con moduli installati in sostituzione di coperture su cui è operata la completa rimozione dell’eternit o dell’amianto;
  • Impianti Fotovoltaici di potenza non superiore a 12 kW, inclusi gli impianti realizzati a seguito di rifacimento, nonché i potenziamenti che comportano un incremento della potenza dell’impianto non superiore a 12 kW;
  • Impianti Fotovoltaici Integrati con caratteristiche innovative (BIPV) fino al raggiungimento di un costo indicativo cumulato degli incentivi di 50 ML€;
  • Impianti Fotovoltaici a Concentrazione (CPV) fino al raggiungimento di un costo indicativo cumulato degli incentivi di 50 ML€;
  • Impianti Fotovoltaici realizzati da Amministrazioni Pubbliche mediante svolgimento di procedure di pubblica evidenza, fino al raggiungimento di un costo indicativo cumulato degli incentivi di 50 ML€;
  • Impianti Fotovoltaici di potenza superiore a 12 kW e non superiore a 20 kW, inclusi gli impianti realizzati a seguito di rifacimento, nonché i potenziamenti che comportano un incremento della potenza dell’impianto superiore a 12 kW e non superiore a 20 kW, che richiedono una tariffa ridotta del 20% rispetto a quella spettante ai pari impianti iscritti al Registro.

2. – Accesso tramite Registro

Tutti gli impianti fotovoltaici che non ricadono tra le categorie sopra elencate, possono accedere agli incentivi previa iscrizione in posizione utile in appositi Registri informatici tenuti dal GSE, (“accesso tramite Registro”), ciascuno dei quali caratterizzato da un proprio limite di costo, individuato dal Decreto.

Le Modalità di Iscrizione ai Registri sono specificate dal GSE nella sezione Impianti a Registro

 

TARIFFA INCENTIVANTE

 Il Quinto Conto Energia, a differenza dei precedenti meccanismi di incentivazione, remunera con una Tariffa Omnicomprensiva la quota di energia netta immessa in rete dall’impianto e, con una Tariffa Premio, la quota di energia netta consumata in sito.

In particolare, ferme restando le determinazioni dell’AEEG in materia di dispacciamento, il GSE con il Quinto Conto Energia eroga:

  • sulla quota di produzione netta immessa in rete:

1. – per gli impianti fotovoltaici di potenza nominale fino a 1 MW, una tariffa omnicomprensiva basata sulla potenza e sulla tipologia dell’impianto e individuata, rispettivamente, per gli impianti fotovoltaici, per gli impianti integrati con caratteristiche innovative e per gli impianti fotovoltaici a concentrazione;

2. – per gli impianti fotovoltaici di potenza nominale superiore a 1 MW, la differenza, se positiva, fra la tariffa omnicomprensiva e il prezzo zonale orario. Nei casi in cui il prezzo zonale orario sia negativo, tale differenza non può essere superiore alla tariffa omnicomprensiva applicabile all’impianto in funzione della potenza, della tipologia e del semestre di riferimento. L’energia prodotta dagli impianti fotovoltaici di potenza nominale superiore a 1 MW resta nella disponibilità del produttore. I prezzi zonali orari mensili possono essere consultati sul sito del GME.

  • sulla quota di produzione netta consumata in sito, è attribuita una tariffa premio.

 

Nel caso di un impianto fotovoltaico con autoconsumo, la tariffa spettante sarà quindi determinata dalla somma della tariffa omnicomprensiva sulla quota di produzione netta immessa in rete e della tariffa premio sulla quota di produzione netta consumata.

La tariffa spettante è quella vigente alla data di entrata in esercizio dell’impianto ed è riconosciuta per un periodo di 20 anni, a partire da tale data.

La tariffa incentivante rimane costante in moneta corrente per tutto il periodo dell’incentivazione, considerato al netto di eventuali fermate disposte per problematiche connesse alla sicurezza della rete o ad eventi calamitosi, riconosciuti come tali dalle autorità competenti.

Impianto Fotovoltaico residenziale soluzione monocristallina pannello solsonica 250Wp Impianto Fotovoltaico su tetto piano di capannone industriale 100KWp

Esempio di impianto con accesso diretto agli incentivi. Impianto residenziale (soluzione monocristallina pannello solsonica 250Wp inverter power-one monofase) – (maggio 2012 IVCE)

Esempio di impianto con accesso agli incentivi tramite registro. Impianto su tetto piano di capannone industriale 100KWp – ( soluzione policristallino Yingli 235Wp inverter Kaco trifase ) – (aprile 2011 IIICE)
Impianto Fotovoltaico con accesso agli incentivi tramite registro Impianto Fotovoltaico complanare alla falda del tetto di capannone industriale 218KWp
Esempio di impianto con accesso agli incentivi tramite registro. Impianto complanare alla falda del tetto di capannone industriale 250KWp – (soluzione monocristallina 250Wp inverter Power-one trifase connessione in MT) – (giugno 2012 IVCE)  Esempio di impianto con accesso agli incentivi tramite registro. Impianto complanare alla falda del tetto di capannone industriale 218KWp – (soluzione CdTe 82,5 Wp First Solar F3 inverter Power-one trifase connessione in MT) – (luglio 2012 IVCE)

Impianti Fotovoltaici

Impianti sugli Edifici Altri Impianti Fotovoltaici
Intervallo di potenza Tariffa Omnicomprensiva Tariffa premio sull’energia
consumata in sito
Tariffa Omnicomprensiva Tariffa premio sull’energia
consumata in sito
[kW] [€/MWh] [€/MWh] [€/MWh] [€/MWh]
1 ≤P≤ 3 208 126 201 119
3 <P≤ 20 196 114 189 107
20 <P≤ 200 175 93 168 86
200 < P ≤ 1000 142 60 135 53
1000 < P ≤ 5000 126 44 120 38
P > 5000 119 37 113 31
Tabella 1 – Tariffe per gli impianti che entrano in esercizio nel primo semestre di applicazione del V Conto Energia

 

Impianti sugli Edifici Altri Impianti Fotovoltaici
Intervallo di potenza Tariffa Omnicomprensiva Tariffa premio sull’energia
consumata in sito
Tariffa Omnicomprensiva Tariffa premio sull’energia
consumata in sito
[kW] [€/MWh] [€/MWh] [€/MWh] [€/MWh]
1 ≤P≤ 3 182 100 176 94
3 <P≤ 20 171 89 165 83
20 <P≤ 200 157 75 151 69
200 < P ≤ 1000 130 48 124 42
1000 < P ≤ 5000 118 36 113 31
P > 5000 112 30 106 24
Tabella 2 – Tariffe per gli impianti che entrano in esercizio nel secondo semestre di applicazione del V Conto Energia

Gli impianti i cui moduli costituiscono elementi costruttivi di pergole, serre, barriere acustiche, tettoie e pensiline hanno diritto ad una tariffa pari alla media aritmetica fra la tariffa spettante agli impianti fotovoltaici  “su edifici” e quella spettante agli “altri impianti fotovoltaici”. Alla stessa tariffa sono ammessi gli impianti realizzati su fabbricati rurali che siano accatastati prima della data di entrata in esercizio dell’impianto fotovoltaico secondo le categorie catastali A/6, C/6 e D/10.

Impianti Fotovoltaici Integrati con caratteristiche innovative

Intervallo di potenza Tariffa Omnicomprensiva​ Tariffa premio sull’energia 
consumata in sito
[kW]​ [​€/MWh] [​€/MWh]
1 <P≤ 20 288 186
20 <P≤ 200 276 174
P > 200
255 153
Tabella 3 – Tariffe per gli impianti che entrano in esercizio nel primo semestre di applicazione del V Conto Energia

 

Intervallo di potenza Tariffa Omnicomprensiva​ Tariffa premio sull’energia
consumata in sito
[kW]​ [​€/MWh] [​€/MWh]
1 <P≤ 20 242 160
20 <P≤ 200 231 149
P > 200
217 135
Tabella 4 – Tariffe per gli impianti che entrano in esercizio nel secondo semestre di applicazione del V Conto Energia

 

Premi sulle Tariffe Incentivanti

Le tariffe omnicomprensive e le tariffe premio sull’energia consumata in sito sono incrementate, limitatamente agli impianti fotovoltaici e agli impianti integrati con caratteristiche innovative, dei seguenti premi tra loro cumulabili, quantificati in €/MWh (riportati nell’art.5, comma 2 lettera a) del Decreto):

1. – per gli impianti con componenti principali realizzati unicamente all’interno di un Paese che risulti membro dell’Unione Europea o dello Spazio Economico Europeo (Islanda, Liechtenstein e Norvegia)

  1. 20 €/MWh se entrano in esercizio entro il 31 dicembre 2013;
  2. 10 €/MWh se entrano in esercizio entro il 31 dicembre 2014;
  3. 5 €/MWh se entrano in esercizio dopo il 31 dicembre 2014.

2. – per gli impianti fotovoltaici realizzati su edifici con moduli installati in sostituzione di coperture su cui è operata la completa rimozione dell’eternit o dell’amianto:

  1. 30 €/MWh se la potenza non supera i 20 kW e 20 €/MWh se la potenza supera i 20 kW, qualora entrino in esercizio entro il 31 dicembre 2013;
  2. 20 €/MWh se la potenza non supera i 20 kW e 10 €/MWh se a potenza  supera i 20 kW, qualora entrino in esercizio entro il 31 dicembre 2014;
  3. 10 €/MWh se la potenza non supera i 20 kW e 5 €/MWh se la potenza  supera i 20 kW, qualora entrino in esercizio dopo il 31 dicembre 2014

 

Download

* FONTE Gestore Servizi Energetici GSE